Aristide Torrelli, fotografo fine art
Il mondo attraverso i miei obiettivi: luce, tecnica e visione

La mia attrezzatura


Non farò più aggiornamenti periodici della mia attrezzatura, sarebbero solo un inutile elenco di oggetti. IL fatto è che abbiamo raggiunto una evoluzione, una qualità delle reflex digitali, che ci permette di ottenere magnifici risultati. Ci troviamo di fronte al limite: quel che abbiamo ci permette di lavorare per decenni semnza problemi. Esagero? No. Con la pellicola la reflex era "per sempre". Bene, con la pletora di full frame da 20 o più megapixel siamo allo stesso livello. Ne basta una per fare stampe incredibili. Compreremo solo ottiche nuove, come si faceva una volta. La spinta tecnologica sembra aver raggiunto quel livello di qualità che è oltre l'asticella di ottimo. Perchè spendere ancora e non avere miglioramenti in stampa?

Corpi macchina

La mia attrezzatura si basa su due corpi macchina, uno full frame ed uno APS-C. L'APS-C è una 50D da 15 megapixel, la full frame è una 5D mark II da 21 megapixel. Tutti e due i corpi, accoppiati a buone ottiche, sono più che validi per lavori professionali che prevedono stampe anche ben oltre i 50x70 cm.

 

La parte più delicata di un sistema è composta dalle ottiche. Nel mio caso ne ho di eccellenti e questo mi permette di lavorare con tranquillità in ogni situazione.

Ottiche specifiche per APS-C

Canon EF-S 10-22 f/3,5-4,5

Canon EF-S 17-55 f/2,8 IS USM

Canon EF-S 60 f/2,8 macro USM

 

Ottiche per full frame e (anche) per APS-C

Non inserisco commenti, non servono.

Canon EF 17-40 f/4 L USM

Canon EF 24-105 f/4 L IS USM

Canon EF 70-200 f/4 L IS USM

Canon 100-400 f/4,5-5,6 L IS USM

Canon EF 85 f/1,8

Canon 100 f/2,8 macro USM

Canon EF50 f/2,5 macro

Sigma 12-24 f/4,5 - 5,6 EX DG

Canon extender 1,4X

 

I flash

Flash? Dei flash nel mio corredo? Si, anche se non mi servono per le foto di paesaggi. Tuttavia sono utili per riprese in interni con più punti luce. I flash sono tutti di buona potenza (NG 36 o superiore) e con variazione manuale della potenza. Sono gestibili da remoto, sia in ETTL che in manuale totale con radiocomandi e/o servocellule. Ho anche ombrelli, diffusori e stativi per situazioni a luce controllata.

Canon 430EX II

Canon 550EX (ne ho due)

Clone Yongnuo del Canon ST-E2. Praticamente identico con il vantaggio di usare due pile a stilo invece di una al litio molto costosa.

Sunpak 3600

La compatta

Non può mancare nel mio corredo una compatta digitale. Utilizzo una Canon G7, una 10 megapixel (anni fa) di fascia alta che fornisce ottime immagini da stampare 30x40 cm. La qualità ottica è molto buona ma, come tutte le compatte, non usatela oltre ISO 200.
Comunque, sempre più spesso, mi porto dietro il mio iPhone invece della compatta. I suoi jpg sono eccellenti!

Manca qualcosa nell'elenco? Sicuramente i miei due treppiedi e relative teste. I treppiedi sono un Manfrotto 055 PRO B e un Manfrotto 190 PROB. Le teste a sfera sono due Manfrotto RC 322 RC2. Ho anche una testa Manfrotto RC141, a tre movimenti.


Poi mancano ancora: un flash Metz 28 CS 2 Digital, un filtro polarizzatore circolare, un filtro densità neutra graduato, un filtro neutro, una lente addizionale di alta qualità Canon 250 D (è composta da due lenti invece che una), un paraluce per ogni obiettivo, radiocomando per fotocamera, radiocomandi e servocellule per flash, diffusori e ombrelli per flash, torcia elettrica per le foto al tramonto (fatte le foto la luce è finita e bisogna pur tornare indietro!), carta stradale e navigatore GPS.

Conclusioni
Ho sempre un'attrezzatura di primordine eppure penso sempre che siano l'occhio e la visione del fotografo che creano l'immagine. Nonostante tutto quello che ho elencato credo fermamente che senza le emozioni non possano venire le immagini.


©2006 - Aristide Torrelli